SS Medici_Alberobello

Devozione e tradizione. Al via le celebrazioni dei Santi Medici

Dal 1637, ad Alberobello, il 27 settembre di ogni anno si rinnova la devozione per i Santi Cosma e Damiano. Noti per le loro capacità taumaturgiche e riconosciuti come anàrgiri, titolo assegnato a chi pratica la cura e la medicina gratuitamente, furono per questo martirizzati e successivamente riconosciuti come i Santi Medici. La devozione degli Alberobellesi è massima, esattamente come quella di tutti i fedeli che da ogni parte della regione e del mondo giungono in città in segno di venerazione e rispetto per i due patroni della Capitale dei Trulli, i Santi Cosma e Damiano.

La città di Alberobello partecipa ai festeggiamenti con la consueta sobrietà che ha caratterizzato la vita dei Santi. In questi giorni è in corso la solenne novena che terminerà sabato 25 settembre, ma il clou della festa è previsto dal 26 al 28 settembre. In particolare il 27 con la tradizionale festa dei pellegrini e il 28 con la festa degli alberobellesi.

Le celebrazioni, come di consueto, vivono di diversi momenti di intensa spiritualità. Come per esempio la lunga notte tra il 26 e il 27, quando i fedeli dai paesi vicini si recano a piedi presso la Basilica dei Santi Cosma e Damiano per partecipare alla tradizionale messa delle 4 del mattino che apre le celebrazioni del 27. Il 27 e il 28 tutte le celebrazioni eucaristiche prevedranno l’indulgenza plenaria.

«La Festa dei Santi Medici è un momento atteso e senza eguali – spiega il Sindaco Francesco De Carloche oltre a celebrare la vita e l’impegno nella cura dei Santi Cosma e Damiano, Patroni della nostra città, onora allo stesso tempo noi Alberobellesi. Le nostre origini semplici e la straordinaria accoglienza hanno fatto della nostra piccola comunità un segno distintivo e riconosciuto nel mondo”.

Per onorare i Santi Patroni, i devoti potranno partecipare a un ricco programma di iniziative religiose. Contestualmente è stato previsto un collaterale, e soprattutto secondario, calendario di iniziative civili per gli ospiti e i visitatori che oltre a partecipare alle liturgie sceglieranno anche di fruire delle iniziative culturali previste sul territorio.

L’illuminazione artistica di piazza Curri, corso Vittorio Emanuele e piazza del Popolo sarà accesa il 26 alle 19:15. Sono inoltre previsti i tradizionali concerti bandistici, i fuochi pirotecnici, il luna park, lo street food e tutto l’intrattenimento sarà concentrato nei giorni dal 25 al 28 settembre. Inoltre, secondo tradizione, nel mese di ottobre, i fedeli continueranno fare visita alla città per esprimere la propria devozione ai Santi Cosma e Damiano.

Tra tutti gli eventi in programma, un ringraziamento particolare va al Comitato Feste Patronali che assieme al FARM Festival (I MAKE), con il Patrocinio del Comune di Alberobello, ha previsto per il 25 settembre in Piazza del Popolo alle ore 21.00 l’evento conclusivo del programma estivo We Are in Trulli, che prevede l’esibizione dei Neri per Caso. L’iniziativa è gratuita e finanziata con la tassa di soggiorno.

“Si tratta di un traguardo importante – conclude l’Assessora alla Cultura Valeria Sabatellinon solo per il fatto di essere riusciti a ospitare i Neri per Caso, un gruppo che ha segnato la storia della canzone italiana, ma soprattutto perché questo progetto è stato possibile grazie al lavoro di concerto del Comitato Feste Patronali con FARM Festival (I MAKE), una realtà di giovani professionisti alberobellesi che sono tornati a portare valore e intrattenimento di qualità nella loro città di origine. Si tratta di un bellissimo connubio e contaminazione tra chi porta avanti le nostre tradizioni locali più importanti e i giovani che iniziano a farsi spazio nelle proposte artistico-culturali del nostro paese.”

COMUNICATO STAMPA

Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Torna in alto